I consigli utili scelta nome di dominio

I consigli utili scelta nome di dominio
I consigli utili scelta nome di dominio

Come scegliere il nome di dominio del proprio sito internet? Con questi consigli potrai evitare errori e ti aiuteranno nella scelta del nome di dominio per il sito web della tua attività.
Troppo spesso questa operazione può sembrare semplice e banale, ma in realtà si tratta di una fase molto importante e da non sottovalutare per non creare problemi ed errori che possono incidere sulla reale efficacia del sito.

Innanzitutto cos'è un nome di dominio?
Il nome di dominio é l'indirizzo del sito internet composto da nome ed estensione (nome: creativedesign79,  estensione: .it).

1) Quale tipo di estensione scegliere per il dominio?

Sostanzialmente sono 2 fattori essenziali da tener conto nella scelta del tipo di estensione: il mercato di riferimento e la disponibilità del dominio.

Il mercato di riferimento della tua attività: se operi prevalentemente in Italia senza ombra di dubbio il .It è la scelta giusta. Se, invece, la tua attività/professione si espande su un mercato più vasto (internazionale) allora il consiglio è quello di scegliere un dominio con estensione .com.

La disponibilità del nome di dominio: hai scelto il nome da associare al dominio (esempio webagencyamilano.it) bene, ora occorre verificare la disponibilità dello stesso. Lo puoi fare ad esempio su https://www.whois.net. Può però capitare che la tua scelta sia già occupata e,  quindi, qualcun altro abbia già provveduto a registrare quel nome di dominio. Cosa fare a questo punto? Il mio consiglio è quello di registrare una variante del nome scelto, ad esempio agenziawebmilano.it.

2) Utilizza anche le nuove estensioni generiche

Adesso è anche possibile distinguersi dai propri concorrenti sfruttando le nuove estensioni generiche (esempio: agency, fitness, store, shop, tech, ecc...). Questa nuova tipologia permette di associare in maniera più precisa il tipo di attività.

3) Un buon dominio di qualità deve avere 4 caratteristiche

Mi capita spesso che il cliente abbia scelto un nome da associare al dominio improponibile e che non rispetta per nulla 4 semplici regole per un dominio di qualità. Un dominio che rispetta queste semplici 4 caratteristiche sarà un dominio di indubbia qualità.
Vediamole:

  • corto: più corto è meglio sarà ricordato;
  • memorizzabile: non scegliere domini di difficile pronuncia, in questo caso meglio essere semplici e banali;
  • originale: se oltre ad essere semplici e banali riesci ad essere originale nella scelta di certo non avrai problemi;
  • orecchiabile: considera che l'indirizzo del tuo sito internet lo dovrai pronunciare diverse volte, anche per indicare la tua casella di posta associata al dominio (anche al telefono), quindi, scegline uno che non ti costringa spesso a dover fare lo spelling ogni volta.

4) Scegli un nome di dominio cosiddetto parlante

Un altro fondamentale consiglio nella scelta del nome di dominio é quello di associare indicazione aggiuntive che permettono all'utente di capire da subito di cosa ti occupi. Tornando all'esempio precedente webagencyamilano.it o agenziawebmilano.it puoi notare che stai indicando il tipo di attività e dove viene svolta. Non registrare mai nomi di dominio troppo lunghi e difficili da ricordare (esempio: webagencysitiwebamilano.it).

5) Parole chiave nel dominio non significa posizionarsi meglio

Quando il cliente decide di realizzare il sito web capita che mi dica "se scelgo un dominio che contiene parole chiavi mi posiziono meglio è vero?". Questo non sempre è vero!
Sino a qualche anno fa registrare domini con parole chiave dava indubbiamente un reale vantaggio in termini di posizionamento sui motori di ricerca. L'abuso di questa tecnica ha portato Google in primis a rivedere il proprio algoritmo di scelta dei risultati di ricerca.

6) Utilizzare il trattino, si o no?

L'utilizzo del trattino all'interno del dominio è da evitare. Può accadere però che il dominio sia già occupato. Prendendo ancora in considerazione l'esempio fatto in precedenza (webagencyamilano.it) un tuo concorrente ti ha anticipato nella scelta ed ha già provveduto a registrarlo. Allora in questo caso puoi scegliere di utilizzare il trattino (webagency-amilano.it). Stai attento però! L'utente in questo caso avrà due risultati con due "Web Agency a Milano" e sarà molto facile per lui confondersi e quindi per errore scegliere il tuo concorrente. Allora in questo caso il mio consiglio è quello di differenziarsi evitando di utilizzare il trattino nel dominio, come ad esempio agenziawebmilano.it.

7) Evita di usare la forma giuridica (Srl,  Snc, ecc...)

Il consiglio è quello di non usare MAI la forma giuridica della tua società nel nome di dominio. Il motivo è molto semplice. Ammettiamo il caso che passati un tot di anni la tua società decida di cambiare forma giuridica (esempio da Snc a Srl) sarai costretto ad avere un dominio con la forma giuridica inclusa e dover ricorrere a registrarne uno nuovo.

8) Gli articoli non servono

Evita di includere gli articoli (il, lo, la, i, gli, le) nel nome di dominio. Questi, oltre ad allungare il dominio non servono per l’indicizzazione dei motori di ricerca.

9) Poche idee? Nessun problema

Sei a corto di idee e non sai quale nome di dominio scegliere. Sfrutta i tools che trovi in rete. Siti come Lean Domain Search o Bustaname permettono di generare automaticamente un dominio, partendo dalle keyword inserite da te. Non troverai, magari, quello che il nome di dominio perfetto, però potresti prendere spunto.

Spero che questi miei suggerimenti e consigli ti possano aiutare e far risparmiare tempo nella scelta del dominio.

Piaciuto l'articolo? Condividilo: